Zigolo muciatto

Zigolo muciatto

Emberiza cia

Domenica 13 ottobre

Finalmente la migrazione è tornata!

Giornata di passo intanso, anche se gli uccelli migravano alti. Comunque, abbiamo totalizzato 43 individui, con alcune chicche: il primo culbianco della stazione del Pizzoc e ben 4 zigoli muciatti! Il tempo volge al bello, la notte non ghiaccia più e finalmente il sole e la calma di vento accompagnano una domenica caratterizzata anche dalla alta frequentazione turistica…

Immagine

Culbianco (Oenanthe oenanthe), femmina giovane

Sabato 12 ottobre

La tanto temuta neve si è in effetti materializzata stanotte..ma non ha fatto danni, all’alba pioveva a dirotto e si è sciolta. Verso l’una è uscito il sole, speriamo ci scaldi e porti delle giornate buone.

 

12 ottobre

Venerdì 11 ottobre

Continua ad attanagliarci il maltempo. Dopo una mattina in cui il cielo si è liberato dalle nubi, il vento ci ha accompagnato tutto il giorno. abbiamo comunque aperto le reti, anche se non è passato un uccello. Al tramonto, con una stellata memorabile, abbiamo catturato una civetta capogrosso! Poi la sera le temperature sono scese sotto lo zero.

Immagine

 

Giovedì 10 ottobre

Reti chiuse. Pioggia insistente e nebbia fitta, non ci resta che dedicarci alle provviste per i giorni di freddo…

Immagine

 

Mercoledì 9 ottobre

Le catture si mantengono scarse, con 28 individui. Ancora un fiorrancino e il primo lucherino (foto)! Inoltre, una decina di spioncelli, oltre a qualche pettirosso, fin qui unica specie sempre catturataImmagine.

 

Martedì 8 ottobre

La migrazione sembra essersi fermata, in compenso il tempo resta costantemente brutto, con cielo coperto, nuvolosità bassa e temperature freddine. 8 individui catturati, ma 7 specie, tra cui un rampichino alpestre, il primo dell’anno!Immagine

 

Lunedì 7 ottobre

Il tempo non aiuta, reti aperte nella nebbia e chiuse quasi subito per pioggia….2 uccelli catturati, un pettirosso e un regoloImmagine

 

domenica 6 ottobre

 

 

 

 

Giornata meteorologicamente difficile, con un inizio limpido ed una fine umida. C’è freddo, vento ed ha piovuto tutto il pomeriggio.

Poche catture, ma 8 specie su 19 individui, con un prispolone ed un bellissimo fiorrancino! Speriamo che il tempo migliori presto…

Immagine

 

Pispola

Pispola

Anthus pratensis

Sparviere!

Sparviere!

Un bellissimo maschio adulto

5 ottobre

La perturbazione coglie anche il monte Pizzoc: dopo un’alba piovigginosa, la pioggia ci consiglia di chiudere la stazione….pochi uccelli, quasi tutti pettirossi e però il primo regolo dell’anno!

 

4 ottobre

Il 4 ottobre è caratterizzato da un passo piuttosto scarso, vista la presenza costante di nebbia sulla cima del Pizzoc: 43 catture, con uno scricciolo (il primo dell’anno) e una specie nuova per la stazione del Pizzoc: la ghiandaia.

Immagine

Ghiandaia (Garrulus glandarius)

3 ottobre

Gran giornata di passo il 3 ottobre, la migliore fin qui. Più di 150 uccelli, quasi 90 pettirossi, 10 specie che portano il totale delle specie del 2013 a 20. 2 capinere, 1 pispola, 14 spioncelli, 10 tordi, ben 5 luì piccoli e la prima cincia mora.

Immagine

Cincia mora (Periparus ater)

Nel corso della mattinata abbiamo ricevuto la visita di un paio di scolaresche delle scuole medie accompagnate da alcune guide del CAI. Gli studenti hanno potuto osservare da vicino il rilascio in natura degli individui catturati.

Giorno 2 ottobre

Il secondo giorno di catture è ben augurante, con 84 uccelli e 9 specie. Un altro sparviere e un merlo dal collare! Poi un codirosso maschio e già una peppola!! Specie principale il pettirosso, con 58 esemplari, poi tordo bottaccio e fringuello.

NImmagine

Nel corso della mattina abbiamo ricevuto la visita di alcuni agenti del Corpo Forestale dello Stato che hanno preso visione della stazione ed hanno assistito all’attività di inanellamento.

I validi installatori

I validi installatori

Ecco gli arditi aiutanti all’opera! Giuseppe, Moris (nella foto), insieme a Mattia, Oscar, Alice e Tita, hanno montato la stazione insieme a me.

La casa

La casa

La casa che ci ospita è una reggia, anche se abbiamo ancora qualche problemino con la luce….ma lo stiamo risolvendo!